Il padre di Amy Winehouse ha fatto un discorso emotivo sull’eredità della sua defunta figlia durante uno speciale spettacolo tributo al Queen’s Theatre di Hornchurch lunedì sera.

Laura Jane Butler e la sua band hanno eseguito un tributo a Amy Winehouse al Queen’s Theatre Hornchurch lunedì sera. Immagine: KBA PR-Credito: Archant

Papà Mitch Winehouse ha detto che credeva tragica Amy, che è morto otto anni fa, era ancora con la famiglia in spirito.

Parlando sul palco con l’ex moglie Janis prima di guardare look-a-like atto tributo Laura Jane Butler cantare tutti i suoi grandi successi per la prima volta ha detto: “Ero a New York quando Amy è morta il 23 luglio 2011, mi esibivo lì e come sono tornato non lo so.

“Ma quando sono tornato mi sono seduto con mio figlio e Jane e Janis e Richard e tutti abbiamo deciso molto rapidamente che avremmo cercato di fare qualcosa di positivo nel nome di Amy.

“Così abbiamo creato la Amy Winehouse Foundation il giorno del compleanno di Amy, il 14 settembre, e abbiamo appena festeggiato il nostro ottavo anno.

Si consiglia inoltre di guardare:

“In quel periodo abbiamo lavorato con ospizi per bambini, abbiamo ancora un progetto in corso presso l’hospice di Hayden – che è vicino a tutti i nostri cuori, è molto locale – che è la Amy Winehouse Foundation Music Room dove abbiamo pagato per la sala musica da costruire e abbiamo in corso musicoterapia lì.”

” Abbiamo la nostra casa di recupero che sta lavorando con 16 donne che sono uscite dalla riabilitazione e non hanno un posto dove andare, le ospitiamo.

“E naturalmente il nostro più grande progetto è il nostro progetto scuole, che è dove lavoriamo con le persone che sono state in recupero e organizzare per loro di fornire sessioni sui pericoli di alcol e droghe per i giovani.”

Dopo lo spettacolo di due ore, Mitch ha abbracciato Laura Jane che ha dato vita ai successi mondiali di Amy tra cui Valerie, Rehab e Back to Black.

Rendendo omaggio a Laura, che sta prendendo lo spettacolo in un tour nel Regno Unito il prossimo anno ha detto: “Devo dire, per quanto riguarda Laura-perché sai com’è nell’attuale clima finanziario, le persone sono molto incerte sulle proprie finanze-è molto difficile raccogliere fondi per beneficenza, ma con persone come Laura, non solo mantiene viva l’eredità musicale di Amy, anche lei, attraverso il suo lavoro, ha donato decine di migliaia di sterline.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.