Se i tuoi amici hanno mai fatto l’osservazione che voi e il vostro gatto sono come due piselli in un proverbiale pod, ci potrebbe essere una buona ragione per questo: Secondo un recente studio, umano, tratti di personalità potrebbe influenzare il gatto tratti di personalità all’interno di proprietario-animale relazioni. Metti più colloquialmente, il tuo gatto potrebbe imitare la tua personalità. A cui posso dire solo questo: non c’è da stupirsi che il mio gatto sia così strano.

Lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista PLOS One, ha cercato di far luce sulle relazioni tra le personalità dei proprietari di gatti umani e gli “stili di vita, il comportamento e il benessere” dei gatti di quegli umani. I ricercatori; ipotesi era quattro volte: Primo, che le misure di benessere del gatto, come ad esempio “punteggi compositi per i comportamenti di malattia legati allo stress e casa sporco,” sarebbero influenzati dallo stile di vita del gatto e demografico, i tratti della personalità del loro umano, e lo stile comportamentale generale del gatto; in secondo luogo, che lo stile comportamentale generale di un gatto sarebbe influenzato non solo dalla sua demografia, ma anche dai tratti della personalità del suo umano; che i tratti della personalità dell’umano influenzerebbero sia la selezione iniziale del gatto che la sua successiva gestione; e che quanto gli umani soddisfatti erano con i loro gatti sarebbero influenzati dai loro tratti

Bruce Bennett/Getty Images News/Getty Images

Per verificare queste ipotesi, i ricercatori hanno prima creato un questionario con sei sezioni che riguardano la famiglia demografici, la soddisfazione del gatto umana e quali fossero i loro pensieri su “rinuncia” (ad esempio, dando il loro gatto), la personalità del gatto umana, demografiche della focale gatto, la salute e il benessere della focale gatto, e la focale di gatto stile di comportamento e problemi. La sezione dedicata alla personalità dell’uomo ha utilizzato l’inventario Big Five per misurare come l’uomo ha scalato i tratti di apertura all’esperienza, coscienziosità, estroversione, gradevolezza e nevroticismo.

Il questionario è stato quindi implementato tramite Survey Monkey e disponibile da giugno a luglio di 2016. È stato condiviso in un’ampia varietà di modi, anche attraverso i social media e sul sito Web di International Cat Care. I partecipanti auto-selezionati in, anche se tutti i partecipanti sono stati tenuti ad essere almeno 18 anni e di aver vissuto con il loro gatto per almeno sei mesi. Tutti i partecipanti che avevano più di un gatto è stato detto di scegliere uno dei loro gatti — quello che si sentivano come se conoscessero di più — come il “gatto focale.”Alcune persone 3,000 hanno partecipato, dopo di che i ricercatori hanno fatto alcune analisi dei dati pesanti utilizzando i risultati del questionario.

Christopher Furlong/Getty Images News/Getty Images

come Quando gli esseri umani segnato sul Big Five sezione del questionario è stata confrontata con i risultati di sezioni che parlano di gatti salute, il benessere e il comportamento, un certo numero di correlazioni è apparso: I gatti sono stati trovati per essere più socievoli se i loro esseri umani ottenuto un punteggio superiore a estroversione, apertura, coscienziosità, ma più distaccato o tendente ad evitare comportamenti se i loro esseri umani punteggio più basso rispetto alla cortesia, la trasparenza, la serietà. Nel frattempo, punteggi più alti sul nevroticismo e punteggi più bassi sulla coscienziosità per gli umani in fila con i gatti che si comportano in modo più ansioso o pauroso. (Il contrario era vero per gli esseri umani che hanno ottenuto un punteggio elevato in coscienziosità; i loro gatti avevano meno probabilità di essere comportamentalmente ansiosi o timorosi.) Inoltre, punteggi più alti nel nevroticismo abbinati a punteggi più bassi in gradevolezza, apertura e coscienziosità negli esseri umani correlati anche con livelli di aggressività più elevati nei loro gatti.

(Vale la pena notare, anche se — come i ricercatori sono stati attenti a fare — che i gatti non possono auto-riferire allo stesso modo in cui gli esseri umani possono; come tale, può essere utile adottare un approccio “grano di sale” per quanto riguarda esso. È interessante notare che, gli esseri umani che hanno ottenuto un punteggio elevato nel nevroticismo erano anche più propensi a segnalare problemi di comportamento del gatto.”Sono stati anche associati a” una maggiore espressione di stili di comportamento negativo del gatto. Mentre è certamente possibile che gli esseri umani più nevrotici abbiano anche gatti più nevrotici, è anche possibile che gli esseri umani con punteggi di nevroticismo elevati possano percepire alcuni comportamenti dei gatti come più negativi degli esseri umani con punteggi di nevroticismo medio o basso.)

Chris McGrath/Getty Images News/Getty Images

Lo studio è stato in gran parte interessata con l’esame sia umane-cat relazioni sono qualcosa di relazioni padre-figlio — e lo ha fatto, in realtà, alcune somiglianze tra i due tipi di relazioni. Ad esempio, gli esseri umani che hanno ottenuto un punteggio più elevato sul nevroticismo avevano maggiori probabilità di impedire al loro gatto di andare all’aperto; allo stesso modo, i genitori identificati come disordinati dall’ansia in precedenti ricerche erano stati trovati più probabilità di essere iperprotettivi nei confronti dei loro figli. Quindi, se ti riferisci ai tuoi gatti come ai tuoi figli di pelliccia, c’è in realtà molta verità nell’espressione.

Ma i risultati dello studio hanno merito oltre la metafora genitoriale, pure. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che la razza di gatti era “significativamente associata alla personalità del proprietario” — una scoperta che è particolarmente interessante se presa in concomitanza con un altro recente studio sul comportamento e la personalità del gatto. Questo altro studio ha trovato un certo numero di tratti comportamentali del gatto dipendenti dalla razza. Insieme, questi due studi sollevano domande sul fatto che i gatti imitino davvero le personalità dei loro umani, o se gli esseri umani con personalità specifiche siano attratti da gatti con personalità simili determinate dalle loro razze.

In entrambi i casi, è chiaro che quando si tratta di relazioni proprietario-animale domestico, le personalità tra umani e gatti possono mesh o scontrarsi proprio come le personalità tra due umani possono mesh o scontrarsi. Pensando di adottare un gatto da soli? Potrebbe essere saggio per assicurarsi che davvero conosci te stesso prima; che potrebbe consentire di trovare esattamente il gatto giusto per voi. Dopotutto, non stai solo cercando un compagno per te stesso; stai cercando di aiutare un amico peloso a trovare anche il proprio compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.