Forse nessun altro cantautore ha avuto così tanta influenza sullo sviluppo e l’esecuzione della canzone popolare americana come Irving Berlin. Tanto è stato scritto su di lui, non possiamo sperare di aggiungere qualcosa di nuovo qui. Il nostro scopo è quello di fornire una biografia ragionevolmente completa che è utile per i nostri visitatori e che include esempi musicali e commenti nel contesto della serie ParlorSongs di articoli sulla musica popolare americana.

Se mai qualcosa potesse dimostrare l’affermazione che l’America è un melting pot del mondo, il numero di musicisti immigrati che sono venuti sulle nostre coste e sono diventati famosi e che hanno modellato la musica americana dovrebbe essere adeguato. Tra quel flusso di nuovi cittadini c’era uno Israel Baline e la sua famiglia che arrivarono a New York dalla Russia di Temun nel 1888. Israel, nato l ‘ 11 maggio 1888, era il più giovane di otto figli della famiglia. C’è stata una certa confusione tra i biografi per quanto riguarda il nome di nascita di Berlino. Alcuni biografi hanno dichiarato Isadore, altri Israele e alcuni lista entrambi (Israele Isadore o Isadore Israele). Ho scelto di andare con Israele come il suo nome in questo articolo. Sfuggendo alle persecuzioni, la famiglia arrivò in America nel 1893 e si stabilì nel lower East side di New York. Il padre di Israele, Mosè era un cantore ebreo. Al suo arrivo in America, Mosè è stato costretto a lavorare in un mercato e riempito a volte come cantore nelle sinagoghe locali. Come con molte famiglie di immigrati, i tempi erano difficili e anche i bambini hanno dovuto lanciare e guadagnare soldi. Durante i suoi giorni più giovani, Israele ha vissuto una vita relativamente selvaggia e senza sorveglianza appartenenti a una banda e giocare giochi di strada con i suoi amici. Nel 1896, Mosè morì e Israele scappò di casa. Giovane Israele guadagnato soldi per se stesso prima come cantante di strada a partire come un compagno di un mendicante canto sgradevole. Israele ha iniziato a cantare troppo e appeso intorno alcuni caffè e ristoranti popolari nel Bowery. Di conseguenza, è stato assunto per cantare in alcuni dei caffè tra cui Callahan e più tardi, il Pelham Café. Fu in questo periodo che fu notato da Harry Von Tilzer e assunto per collegare le canzoni di Von Tilzer al Tony Pastor’s Music Hall, aperto nel 1881 e spesso accreditato come il luogo di nascita del vaudeville. Uno dei tanti atti che Israele è stato assegnato a erano i Tre Keaton, uno dei quali era il grande comico cinematografico, Buster Keaton.

Era il 1906 quando Israel fu assunto come cameriere da Pelham e fu qui che le sue fortune e il corso della musica americana cambiarono per sempre. Secondo David Ewen ( Compositori americani popolari, p. 22) dopo che il giovane Baline è stato assunto, è diventato molto popolare intrattenendo i clienti con parodie di canzoni popolari attuali. Baline divenne ben noto e anche è stato menzionato nei giornali diventando così meglio conosciuto. Due camerieri di un caffè rivale avevano scritto una canzone italiana e l’avevano pubblicata. Per non essere da meno, Pelham ha chiesto al loro pianista ,” Nick ” Nicholson di scrivere una canzone e ha sfruttato Baline per scrivere i testi. I due hanno scritto Marie Of Sunny Italy (MIDI, Testi) e Berlin ha introdotto la canzone e spesso cantata mentre erano al lavoro. La canzone era molto popolare tra la clientela e quando Stern lo raccolse per la pubblicazione, un errore di una stampante sulla copertina gli diede il nome, Irving Berlin. Non uno per tentare il destino, il nuovo nome di Berlino bloccato con il nome per il resto della sua vita. Berlin ha fatto un totale di 37¢ in royalties dalla canzone.

Il nuovo Berlino ha iniziato a farsi un nome come paroliere creativo. Una delle sue specialità al Pelham era stata la capacità di cantare parodie di canzoni di successo esistenti, con grande gioia della clientela. Non molto tempo dopo la pubblicazione di “Marie”, Berlin si trasferì da Jimmy Kelly a Union Square. Anche se ancora principalmente scrivendo testi, nel 1908 Berlin finì “accidentalmente” scrivendo una melodia per andare con alcuni testi. Berlin aveva scritto alcuni testi per una potenziale canzone su un maratoneta italiano di nome Dorando. Quando Berlin cercò di vendere i testi a Ted Snyder, pensarono che avesse anche una melodia per andare con le parole e offrirono a Berlin Berlin 25 per una canzone completa. Anche se aveva un senso per la melodia, in questo momento, Berlin non poteva suonare il pianoforte, o qualsiasi altro strumento di cui sono a conoscenza. Non volendo perdere l’opportunità di fare una vendita, Berlin ha trovato un arrangiatore a cui ha dettato una potenziale melodia. L’arrangiatore tirò fuori la canzone e Berlin ebbe la sua prima canzone completa, Dorando. Nello stesso anno ha anche scritto un’altra canzone, The Best Of Friends Must Part, utilizzando lo stesso arrangiatore.

Sebbene avesse dimostrato di poter creare una melodia, era ancora come paroliere che Berlino si affermava nell’industria musicale. Dal 1908 al 1911, Berlin scrisse testi di alcune melodie di vari compositori (alcuni dei migliori all’epoca) e godette di un grande successo. Una delle sue prime canzoni, Sadie Salome, Go Home with music di Edgar Leslie vendette oltre 200.000 copie nel 1909. Berlin ha scritto diverse canzoni su musica di Ted Stern tra cui, Next To Your Mother, Who Do You Love (1909) e Kiss Me, My Honey, Kiss Me (1910). I testi di Berlin erano diventati molto popolari nel 1910 e fu ricercato da molti compositori e fu persino assunto dal New York Journal per scrivere diverse centinaia di versi. (Ewen, pag. 23)

Anche se i testi erano la sua pretesa immediata di fama, Berlin ha continuato a scrivere melodie (attraverso un arrangiatore) che ha raggiunto un discreto livello di consensi. Trovo interessante che nel caso di Berlino come così come in quello di altri importanti compositori del periodo, gli arrangiatori raramente, se mai sono stati accreditati per il loro contributo alle canzoni. All’inizio, Charles K. Harris accreditò il suo arrangiatore, ma non appena ebbe successo, gli arrangiatori furono dimenticati. Nel caso di Berlin, sembra non aver mai accreditato arrangiatori per la loro collaborazione. Questo è particolarmente interessante dato che Berlino non ha mai imparato a suonare il pianoforte. In effetti, per tutta la sua vita, alla fine poteva suonare solo in un tasto, fa diesis, essenzialmente solo tasti neri. Più tardi, aveva un dispositivo collegato al suo pianoforte che gli avrebbe permesso di trasporre altri tasti al suo preferito. Sembra in qualche modo ingiusto che a questi collaboratori creativi non sia mai stato dato credito per averlo aiutato ad avere successo. Su queste stesse linee, però, si deve ammettere che Berlin aveva un talento per la codipendenza dei testi e della melodia e, indipendentemente dalla sua competenza pianistica, era in grado di scrivere una vasta gamma di canzoni in stili diversi, sviluppando uno stile musicale unico e un’armonia che diventa quasi immediatamente riconoscibile quando una sua canzone viene ascoltata. Alec Wilder ha avuto qualche commento perspicace sulla musica di Berlino nel suo libro del 1972, American Popular Song;

” Ho sentito Berlin suonare il pianoforte, ai tempi del vaudeville e ho trovato la sua armonia notevolmente inetta. — Eppure Robert Russell Bennett afferma inequivocabilmente che dopo aver ascoltato l’armonizzazione di qualcuno delle sue canzoni, Berlin insisterebbe su una successione di accordi varianti ..e non fu soddisfatto finché non fu trovato l’accordo giusto. Devo accettare il fatto che anche se Berlino può raramente hanno giocato accettabile armonia, egli tuttavia, da una certa padronanza del suo orecchio interno, percepisce, infatti scrive molte delle sue melodie con il suo naturale, intuitivo senso armonico al lavoro nella sua testa, ma non nelle sue mani.”(Wilder, pag. 93)

Molti studenti di Berlino hanno ipotizzato che non abbia mai scritto nessuna delle sue canzoni, che abbia sempre usato “ghost writers” o hirelings per creare le melodie che sosteneva come sue. Le probabilità sono la verità è da qualche parte nel mezzo. I limiti alla sua capacità musicale sono chiaramente documentati. Tuttavia, lo è anche la sua capacità di invocare quel senso interiore della musica per creare una melodia e un insieme di testi. La mia conclusione personale è che era davvero un genio musicale che ha avuto la sfortuna di una disconnessione mentale – manuale e indipendentemente dalle sue limitate capacità prestazionali, è stato il più grande compositore complessivo che abbiamo visto in America.

Nel 1911, Berlino ha colpito il colpo canzone jackpot con una canzone che ha spazzato il paese a macchia d’olio; Ragtime Band di Alexander (MIDI, Testi). Pur non essendo un vero lavoro Ragtime, questa canzone catturò lo spirito del movimento Ragtime che aveva spazzato la nazione e ridefinito la musica popolare in America. Vendere oltre un milione di copie in pochi mesi sembrava essere una mania nazionale. La canzone in realtà è iniziato come uno straccio pianoforte dal titolo, Alexander e il suo clarinetto (che non avrebbe mai venduto!). Berlino è stato eletto membro del club Frati e invitato a comparire nella loro mostra annuale per il 1911. Non avendo una canzone a portata di mano, Berlin riscrisse Alexander come una canzone con testi e lo presentò allo spettacolo. E ‘ andato praticamente inosservato fino a quando la grande Emma Carus eseguito su vaudeville a Chicago. La canzone poi si diffuse in tutto il paese come se fosse un virus e ha preso il paese dalla tempesta.

Sospetto che Berlino sia stata sorpresa come chiunque altro che questa semplice canzone abbia causato un tale furore. Berlino ha seguito il tema con una serie di altri titoli” rag”, alcuni dei quali hanno avuto successo, altri no. Nello stesso anno ha pubblicato Quel Misterioso Straccio (non molto memorabile ma con una grande copertina) e anche uno strano intitolato Alexander’s Bag Pipe Band. Quel Misterioso straccio era una delle pochissime canzoni post 1911 che Berlin scrisse con la musica di qualcun altro, Ted Snyder fornì la melodia. Naturalmente altri compositori hanno seguito l’esempio con i loro titoli non ragtime, ragtime. La canzone, a proposito, non è affatto una melodia ragtime, non ha nessuno degli attributi di un vero lavoro ragtime, solo il nome. Che non sembrava importare a nessuno e ancora non lo fa, ma è di interesse per quelli di noi che la ricerca e lo studio della musica. Questa canzone è una di quelle che senza dubbio, ha cambiato la direzione della musica popolare americana.

Come risultato del suo successo, i talenti di Berlino sono stati attratti in altre aree, in particolare Broadway. Nel 1914 fu scritturato per scrivere uno spettacolo teatrale di Broadway per uno spettacolo con Vernon e Irene Castle, i famosi ballerini del periodo e creatori di una serie di danze tra cui la famosa Castle Walk. Il titolo dello spettacolo era, Watch Your Step e aprì al New Amsterdam Theater l ‘ 8 dicembre 1914. Lo spettacolo durò fino al giugno del 1915 e godette di 175 spettacoli, un bel risultato per una prima produzione. Naturalmente i castelli erano una proprietà calda in quel momento, quindi sono sicuro che il loro coinvolgimento ha aiutato il successo dello scrittore di Broadway in erba. Tuttavia, la musica di Berlino ha ricevuto il plauso della critica e fuori dallo spettacolo è venuto un certo numero di suoi successi classici tra cui Play A Simple Melody. La Nuova Amsterdam fu costruita da Klaw & Erlanger nel 1903. Con la sua architettura elaborata e l’arredamento, ha portato l’Art Nouveau a Broadway. Ziegfeld era 1/3 proprietario. È diventato un punto di riferimento registrato nel 1982. Il teatro è stato restaurato nel 1997 e oggi è la sede del Re Leone.

Nella sua vita personale, Berlino aveva incontrato e sposato Dorothy Goetz nel 1912 e Berlino ha subito una tragedia di proporzioni da incubo quando lui e la nuova signora. Berlino è andato in luna di miele a Cuba. Dorothy contrasse la febbre tifoide durante la luna di miele e morì poco dopo il loro ritorno. Devastato, Berlin si rivolse alla sua musica e scrisse alcune delle sue canzoni d’amore più sentite e toccanti. Spinto dalla sua perdita, ha scritto Quando ti ho perso (MIDI) quello stesso anno. In un amaro giro del destino, la canzone è diventata una delle sue canzoni di maggior successo, quasi vendendo tante copie come Ragtime Band di Alexander.

Quando l’America andò in guerra, Berlino, come molti compositori, non solo si rivolse a comporre musica per sollevare il morale della gente a casa, ma si arruolò nell’esercito e fece la sua parte per aiutare a vincere la guerra. Mentre era assegnato a Camp Upton a Long Island, Berlin ebbe l’idea ispirata di scrivere un lavoro teatrale da eseguire interamente dai soldati. Era convinto che le truppe avessero bisogno di essere intrattenute, scrisse uno spettacolo che fissava solo i soldati, Yip, Yip Yaphank nel 1918. Dopo i provini al camp theatre, lo spettacolo debuttò al Century Theatre di New York il 26 luglio 1918, lo spettacolo conteneva la canzone Oh! How I Hate To Get Up In The Morning (vedi il nostro film di febbraio 2003 su Berlin music) che è diventato un successo immediato. La melodia contagiosa e i testi di buon umore hanno reso la canzone una delle più grandi uscite dalla guerra e hanno ulteriormente stabilito Berlino come un grande cantautore. Come per la maggior parte degli spettacoli, alcune canzoni scritte per esso non sono state utilizzate nella produzione finale, un evento comune nella creazione di spettacoli musicali. Una melodia che lasciò cadere dallo spettacolo era quella che pensava troppo triste per il tempo e la natura dello spettacolo. Avrebbe poi rispolverare questo brano, aggiungere nuovi testi ad esso e produrlo nel 1939 come la grande canzone patriottica ispiratrice, God Bless America.

Dopo la guerra, Berlino tornò a tempo pieno alla sua musica, tuttavia, cominciò a spalancare le ali e abbracciare altri aspetti del business. Ha concluso il suo rapporto editoriale con Waterson, Berlino & Snyder e ha formato la sua casa editrice, Irving Berlin, Inc. Ha anche iniziato ad esibirsi nel vaudeville, eseguendo le sue canzoni in alcuni dei migliori teatri del circuito. Nel 1921, Berlin e Sam Harris costruirono un teatro, il Music Box sulla 45th Street come sede per la sua musica e per altri spettacoli. Il Carillon è ancora in esistenza ed è attualmente la casa del musical, Amour. Durante i prossimi anni, Berlino ha presentato uno spettacolo, Il Music Box Revue ogni anno che ha messo in mostra i migliori talenti cantando le sue canzoni. Come ogni anno prima, questi anni hanno prodotto una serie di fantastiche canzoni di successo tra cui, Say It With Music e What’ll I Do?

Nel 1925, Berlino ha incontrato una socialite, Ellin Mackay, la figlia di Clarence Mackay, il CEO di Postal Telegraph. A quel tempo, qualsiasi cantautore, anche uno di statura di Berlino, è stato considerato al di sotto dello status sociale di una donna così alta nato e Mackay ha cercato per mesi per impedire un matrimonio tra i due. A un certo punto, Mackay ha inviato la sfortunata Ellin in Europa per metterla fuori portata. Fu durante questa assenza che Berlin scrisse alcune delle sue più belle ballate d’amore, tra cui Always. Il potere e gli sforzi di Mackay furono vani e l’amore trionfò quando Ellin tornò a New York dall’Europa, i due si sposarono segretamente al Municipio il 4 gennaio 1926. In un colpo di ironia, i due lasciarono immediatamente New York per una luna di miele in Europa. Sicuramente che bloccato nel craw di Mackay e presumibilmente è stato anni prima che ha permesso una riconciliazione. È interessante notare che il loro matrimonio ha causato un tale scandalo sociale che anche altri cantautori sono stati ispirati a scrivere canzoni sull’evento. Il più importante è stato, Quando un bambino che è venuto dal lato est ha trovato una società dolce Rosa, da Al Dubin e Jimmy McHugh.

A volte, anche il meglio del genio creativo perde la sua musa ed è successo per Berlino negli anni dal 1927 al 1932. Sembrava che non fosse in grado di creare molto di tutto ciò che era vendibile e il pubblico ha trovato poco nel suo lavoro per soddisfarli. La depressione finanziaria negli Stati Uniti ha aggravato le cose e Berlino si è trovato in una situazione difficile.(Ewen, p. 25) Nel 1932 il popolare cantante Rudy Vallee rimise Berlino in carreggiata. Vallee ha cantato un certo numero di canzoni di Berlino e lo ha rimesso nella coscienza del pubblico. Quello stesso anno, Berlino ha pubblicato How Deep Is The Ocean ed è diventato un grande successo. Ispirato, Berlin tornò a mettere in scena opere e creò uno spettacolo di successo , Face The Music (Première il 17 febbraio 1932) che presentava alcune nuove canzoni di successo che risuonavano con il pubblico, tra cui Let’s Have Another Cup Of Coffee. Berlino era tornato e al top della sua forma e sembrava raggiungere un livello ancora più alto di abilità e creatività mai visto prima. Nel 1933, il suo spettacolo teatrale, Come Migliaia Cheer caratterizzato una canzone che è uno dei suoi più famosi, Parata di Pasqua. È interessante notare che, come con God Bless America, questa melodia era stata scritta molti anni prima, nel 1917 come una canzone intitolata Smile and Show Your Dimple (clicca sulla copertina a sinistra per Scorch view, qui per MIDI o Lyrics) e non aveva mai preso piede. La pratica di far rivivere melodie in altre forme non era rara (e ancora non lo è) con compositori e cantautori. A volte, è una questione di tempismo e o materia. In questo caso, la canzone del 1917 è stato un flop completo, ma nella sua nuova forma, è diventato un classico americano. Siamo lieti di portare questa rara canzone a voi come parte dei nostri continui sforzi per preservare il prezioso patrimonio della canzone popolare in America.

Nel 1933, il film musicale era una grande parte della scena dello spettacolo in America e Berlino vide anche questa come una nuova opportunità e un modo per mostrare la sua musica. Alcune delle sue migliori musiche sono arrivate con i meravigliosi film di Fred Astaire, Ginger Rogers tra cui alcuni dei miei preferiti personali, Top Hat, Follow The Fleet e Carefree. Il film Top Hat includeva quella grande canzone, Cheek to Cheek che ha fruttato a Berlino un Oscar. Alla fine degli anni ’30, all’inizio degli anni’ 40 c’era una serie di film sui compositori e sul nostro patrimonio musicale. Nel 1938, la sempre popolare band Ragtime di Alexander ottenne il trattamento royal Hollywood con un film con lo stesso nome prodotto dalla 20th Century Fox. Con un caso all star che comprendeva Tyrone Power, Alice Faye, Don Ameche e Ethel Merman. Una cavalcata virtuale dei successi di Berlino, questo film ha caratterizzato oltre 25 delle sue canzoni tra cui diverse nuove scritte solo per il film.

Il 1938 portò anche le nuvole della guerra mondiale sull’Europa e gli americani iniziarono a capire e apprezzare le libertà di cui godiamo. Il risultato fu l’inizio di un’ondata patriottica che sarebbe continuata per i prossimi otto anni. Berlin fu uno dei primi compositori a riconoscere la necessità di un nuovo patriottismo quando rispolverò quel vecchio brano scartato dallo spettacolo Yip, Yip del 1918. Yafank. Ha scritto nuovi testi e ripubblicato come God Bless America. Kate Smith ha introdotto la canzone nel suo lungo programma radiofonico (iniziato nel 1931) e come spesso diciamo, il resto è storia. Se mai una canzone definita patriottismo, God Bless America deve essere considerata come la canzone patriottica più definita di tutti i tempi. Usato di volta in volta nelle crisi americane, ha nuovamente goduto di una tremenda rinascita dopo i fatidici e orribili attacchi all’America nel settembre del 2001. Grazie alla Kate Smith Commemorative Society per averci permesso di utilizzare questa grande foto di lei dal loro eccellente articolo su Kate Smith e God Bless America a http://katesmith.org/gba.html. La canzone è diventata il più vicino a un secondo inno nazionale come qualsiasi canzone e infatti, ci sono stati movimenti nel corso degli anni per sostituire il difficile da cantare Star Spangled Banner (formato Scorch) con God Bless America. La canzone ha venduto milioni di copie, ha vinto numerosi premi e ha guadagnato enormi royalties. In un atto disinteressato del proprio patriottismo, Berlin donò l’intera royalties della canzone ai Boy Scouts, Girl Scouts e Campfire Girls dicendo che si rifiutava di capitalizzare il patriottismo. Berlino ha inoltre mostrato il suo coraggio componendo numerose altre canzoni patriottiche durante la guerra che hanno beneficiato il Soccorso della Marina, Croce Rossa, Marcia di Dimes e Bond Drives e ha contribuito tutte le royalties di queste canzoni per beneficenza di guerra.

Ripetendo un capitolo della sua vita durante la W. W. I, Berlin insistette per tornare a Camp Upton dopo l’attacco a Pearl Harbor con l’intento di acquisire l’attuale esperienza di prima mano sulla vita dei soldati. Da questa esperienza ha scritto un tutto nuovo, tutto soldato spettacolo intitolato This is The Army e presentato in anteprima al Teatro di Broadway il 4 luglio 1942. Lo spettacolo è andato in tour negli Stati Uniti così come tutte le zone di combattimento dell’Europa e del Pacifico e poi è stato trasformato in un film nel 1943 che ha interpretato tra gli altri notabili, un giovane Ronald Reagan. Anche in questo caso, Berlino ha donato tutte le royalties per questo spettacolo in beneficenza e il ricavato ammontava a oltre dieci milioni di dollari! Per i suoi contributi a opere di beneficenza di guerra e l’edificazione del morale homefront, Berlino ha ricevuto la Medaglia al merito dal generale George C. Marshall.

Dopo la guerra, Berlino si concentrò nuovamente sul cinema & e fu durante il decennio successivo che produsse alcune delle sue più grandi opere teatrali e cinematografiche. Tra i suoi capolavori di questi anni ci sono Call Me Madam (1950), Annie Get Your Gun (1946), There’s No Business Like Show Business ( 1954) e Sayonara (1957). Essenzialmente, Berlin divenne inattivo come compositore dopo gli anni ‘ 60. Anche se avrebbe goduto di altri venti anni di vita, si ritirò sullo sfondo della canzone americana come compositore attivo. Non c’è dubbio nella mia mente però che deve aver provato una grande soddisfazione per il suo contributo allo sviluppo della canzone popolare americana. Secondo Ewen (p. 26-27), nel 1958 a Berlino fu chiesto di elencare le sue canzoni preferite e chiamò; La band Ragtime di Alexander, A Pretty Girl Is Like A Melody, Always, Blue Skies, Easter Parade, How Deep Is The Ocean, Oh! Come odio alzarmi la mattina, Bianco Natale, Dio benedica l’America e non c’è business come lo spettacolo. Probabilmente non è un caso che la maggior parte degli americani nominerebbe queste stesse dieci canzoni tra i loro pezzi preferiti di Berlino perché catturano l’essenza di ciò che rende la canzone americana così grande e ciò che rende una canzone di successo, un successo. Con melodie memorabili e cantabili, emozioni sfrenate e testi senza tempo, queste canzoni così come centinaia di altre opere di Berlino saranno senza dubbio cantate da noi per molte generazioni a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.