Mentre sicuramente non è stato il primo a fare l’atto, Ocean PenaVega potrebbe essere stato il più giovane. Il nov. 15, 2018, il bambino di 1 anno ha battezzato la nave da crociera più grande del mondo, la Sinfonia dei mari da 6.680 passeggeri di Royal Caribbean, rompendo una bottiglia di Champagne contro il suo scafo.

(Concesso, in realtà non ha distrutto la bottiglia da solo. Il bambino premette un pulsante che fece scendere il vino da una corda e lo infilò nello scafo della nave.)

Per tutto il tempo in cui l’umanità ha navigato gli oceani, c’è stata una qualche forma di cerimonia per segnare il lancio di una nuova nave. I babilonesi scelsero di sacrificare i buoi, mentre i vichinghi offrirono schiavi al loro dio del mare. Entrambi credevano che questi atti avrebbero portato loro fortuna e viaggi sicuri.

La pratica (molto meno selvaggia) di battezzare navi con spumante risale al 1891, quando la regina Vittoria britannica lanciò l’incrociatore della Marina HMS Royal Arthur schiacciando una bottiglia di Champagne contro di esso.

“Era una nave da guerra molto prestigiosa con un nome reale, quindi lo Champagne sarebbe sembrato appropriato, è una bevanda celebrativa”, ha detto alla BBC John Graves, curatore della storia navale al National Maritime Museum di Londra. “Ma prima era tradizione usare il vino.”

Nell’Inghilterra del xv secolo, i rappresentanti reali fecero apparizioni alle cerimonie di lancio delle navi. Bevevano da un calice d’argento di vino a bordo della nave, versavano una spruzzata sul ponte e poi gettavano il loro calice in mare.

Nel xviii secolo, la Royal Navy stava lanciando così tante nuove navi che buttare via un calice d’argento ad ogni nuovo lancio divenne troppo costoso. Come alternativa più economica, la Marina si rivolse invece a distruggere bottiglie di vino.

Champagne alla fine è riuscito ancora vino a causa delle sue associazioni con la celebrazione. Inoltre, le bottiglie pressurizzate forniscono un’esplosione molto più impressionante all’impatto.

Ultimamente, i celebranti marittimi hanno incorporato altri alcoli nei loro rituali di buona fortuna.

Nel luglio 2014, la Regina Elisabetta II ha usato una bottiglia di Bowmore Surf Scotch Whisky per lanciare la nuova nave della Royal Navy, la HMS Queen Elizabeth. La costruzione della nave ha avuto luogo a Rosyth, in Scozia, così whisky è stato scelto sopra Champagne. Il liquore proveniva da una botte speciale che fu messa da parte durante la visita della regina alla distilleria nel 1980.

Per alcuni, la pratica può sembrare uno spreco di una buona bottiglia, ma uno studio approfondito della storia suggerisce che potrebbe essere un sacrificio che vale la pena fare. White Star Line, la società che ha costruito e lanciato il Titanic, non ha battezzato nessuna delle sue navi con Champagne o qualsiasi altra bevanda alcolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.