Google “statue di guerra” e il primo suggerimento che il motore di ricerca fa per completare la query è “gambe di cavallo.”Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con un’affermazione di lunga data che sta di nuovo facendo il giro sui social media.

” Lo sapevate?”dice un settembre. 10 Facebook post che mostra le fotografie di tre statue. “Se una statua di una persona nel parco su un cavallo ha entrambe le zampe anteriori in aria, la persona è morta in battaglia. Se il cavallo ha una gamba anteriore in aria, la persona è morta a causa delle ferite ricevute in battaglia. Se il cavallo ha un (sic) tutte e quattro le gambe a terra, la persona è morta per cause naturali.”

Questa storia è stata contrassegnata come parte degli sforzi di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione sul suo News Feed. (Per saperne di più sulla nostra partnership con Facebook.)

Il post è stato condiviso più di 89.000 volte a partire da ottobre. 25. Il poster originale attribuiva le informazioni ai fatti AZ, ma una ricerca sul web per quella fonte ha rivelato solo siti Web per bambini con fatti sugli animali e sullo stato dell’Arizona.

La prima delle tre immagini utilizzate nel post di Facebook sembra essere del Cavaliere di bronzo, un monumento a San Pietroburgo, in Russia, a Pietro il Grande. Il cavallo ha le zampe anteriori in aria, ma Pietro il Grande è morto di cancrena, non in battaglia.

Post di Facebook

dichiarato il 23 febbraio 2021 in un post di Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.