L’unione si sciolse nella guerra civile tra il 1838 e il 1840. La sua disintegrazione iniziò quando il Nicaragua si separò dalla federazione il 5 novembre 1838, seguito da Honduras e Costa Rica. L’unione si sciolse effettivamente nel 1840, quando quattro dei suoi cinque stati avevano dichiarato l’indipendenza. L’unione fu ufficialmente conclusa solo dopo l’autoproclamazione di El Salvador dell’istituzione di una repubblica indipendente nel febbraio 1841.

Vari tentativi furono fatti per riunire l’America Centrale nel xix secolo, ma nessuno riuscì per un certo periodo di tempo:il primo tentativo fu nel 1842 dall’ex presidente Morazán, che fu rapidamente catturato e giustiziato. Il tentativo abortito mirava a ripristinare l’unione come Confederazione dell’America Centrale e comprendeva El Salvador, Guatemala (che si ritirò presto), Honduras e Nicaragua. Questo primo tentativo durò fino al 1844.

Un secondo tentativo fu fatto e durò da ottobre a novembre 1852 quando El Salvador, Honduras e Nicaragua crearono una Federazione dell’America Centrale (Federación de Centro América). Presidente guatemalteco Justo Rufino Barrios ha tentato di riunire la nazione con la forza delle armi nel 1880 e fu ucciso nel processo come il suo predecessore 1842.Una terza unione di Honduras, Nicaragua e El Salvador come Grande Repubblica dell’America Centrale o” República Mayor de Centroamérica ” durò dal 1896 al 1898.

L’ultimo tentativo avvenne tra giugno 1921 e gennaio 1922 quando El Salvador, Guatemala e Honduras formarono una (seconda) Federazione dell’America Centrale. Questa seconda Federazione era quasi moribonda fin dall’inizio avendo solo un Consiglio federale provvisorio composto da delegati di ogni stato.

Nonostante il fallimento di un’unione politica duratura, il senso della storia condivisa e la speranza di un’eventuale riunificazione persistono nelle nazioni precedentemente nell’unione. Nel 1856-1857 la regione stabilì con successo una coalizione militare per respingere un’invasione degli Stati Uniti. l’avventuriero William Walker. Oggi, tutte e cinque le nazioni sventolano bandiere che conservano il vecchio motivo federale di due bande blu esterne che delimitano una striscia bianca interna. (Costa Rica, tradizionalmente il meno impegnato dei cinque per l’integrazione regionale, ha modificato la sua bandiera in modo significativo nel 1848 oscurando il blu e aggiungendo una banda rossa interna a doppia larghezza, in onore del tricolore francese).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.